LA STRUTTURA

Il Castello si trova in una zona panoramica dove vennero realizzate altre ville tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento; Coppedè stesso vi aveva già realizzato la villa Dellepiane, il villino Cogliolo (1904-1905) e la villa Canepa (1906). Nel 1912 l’edificio fu acquistato da Lorenzo Bruzzo e venne sopraelevato.

La struttura è costituita da un blocco centrale quadrangolare in forma di castello, con un’alta torre conclusa da un tetto a padiglione, al quale sono aggiunti altri corpi di fabbrica. I muri sono in bugnato di pietra grigia con inserti in mattoni e rilievi decorativi in marmo; è presente una ricca decorazione in ferro battuto (porta-torce, anelli, reggi-aste per bandiere). La loggia verso sud ha volte affrescate con le allegorie delle e i segni dello Zodiaco, entro riquadri con motivi floreali stilizzati.